giovedì 15 novembre 2007

#242: Attacco ai poteri dello stato

Tratto da Leggo (Roma), pagina 2 di Giovedì 15 novembre 2007:
"<< E' uno dei passaggi del provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip, Enrico Imprudente (mai nome fu più azzeccato.NdRik), nei confronti di Nome1 e Nome2, due dei quattro tifosi fermati domenica sera dopo le devastazioni di Roma.">>
Caro Imprudente, ovviamente, come è scritto anche nello stesso articolo, tocca vedere se questi atti erano preordinati (premeditati?), per determinare le finalità di terrorismo.
Non sono un avvocato, né ho mai studiato alcunchè di legge (purtroppo), ma se riescono a dimostrare che quei tizi che hanno fatto il casino a Roma, erano consapevoli che avrebbero ucciso un ragazzo, e per questo avrebbero organizzato un attacco alle istituzioni, allora il vero problema sarebbe: come hanno fatto a prevedere il futuro?
Ma la questione non è nemmeno questa.
L'odio verso le forze del (dis)ordine da parte delle curve è risaputo, quindi ciò che è successo a Roma è una diretta conseguenza di ciò che era accaduto qualche ora prima in quel di Arezzo. Non penso che dalla mattina alla sera si possa organizzare un attacco terroristico, anche perchè se veramente gli ultras avessero voluto organizzare un attacco terroristico, le conseguenze sarebbero state ben peggiori, e non è nemmeno da pensare che quei 400 non sarebbero in grado di realizzarlo veramente.
Purtroppo la paura che avevo appena saputo dei fatti di Roma (e come me penso la maggioranza delle persone un minimo attente a queste cose), si sta concretizzando, cioè si sta cercando di spostare l'attenzione dal fatto veramente grave e razionalmente inspiegabile (l'uccisione di un ragazzo da parte di un poliziotto), a uno senza dubbio rilevante, ma facilmente comprensibile.
Per cercare di far capire facilmente perchè non solo non era stato preparato, ma che non cercava di minare nessuna istituzione farò un piccolo esempio.

- Tifoso del Vattelappesca uccide tifoso del Barbabietole => Tifosi del Barbabietole acchiappano tifosi a caso del Vattelappesca e li massacrano di botte

- Rumeno uccide una signora italiana => Gruppo di italiani brucia un campo di rumeni

- Poliziotto uccide tifoso di una squadra di calcio => I tifosi attaccano i poliziotti.

Non vedo preordinamento o premeditazione in nessuno dei due casi. Sinceramente spero che pure chi dovrà decidere capisca che è solo una grandissima cazzata.

ATTENZIONE: Non sto difendendo quei tizi. Quelli devono essere incriminati per ciò che hanno fatto (hanno devastato bruciato spaccato ecc...), ma il terrorismo sicuramente non è fra le cose che hanno fatto.

A questo punto se fossi in una curva darei solidarietà a quei ragazzi, in maniera del tutto pacifica.
Visto che in questi anni va di moda generalizzare ironizzando (della serie: "e adesso ammazzateci tutti" e cose del genere): farei in ogni stadio d'italia, o quantomeno all'olimpico uno striscione gigante con scritto: "Siamo Tutti Terroristi", evitando cose contro Raciti che sono di uno squallore incredibile.
Sicuramente non serve a niente una cosa simile, ma se proprio si deve protestare, è meglio farlo così, che non in modo violento, in quanto si darebbe ulteriore carne da mettere al fuoco della disinformazione.

9 commenti:

CresceNet ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

In quanto attacco reciproco..terrorismo mediatico aggiunto oltremodo alla sicurezza italiana!!!Potremmo discuterne ..ma maglio agire, con forza e determinazione..buon lavoro!!!

Anonimo ha detto...

Siamo stanchi della proliferazione della prostituzione in Italia, e sappiamo bene che qualcuno in Italia non fa altro che alimentarla ai danni delle donne italiane e non, non parliamo poi della chiesa cattolica o di un Francesco Storace che gioca a rimpiattino candidandosi con programmi degradanti, se non peggiori della "prostituzione politica". I veri problemi stanno sotto sotto, per non parlare delle "fogne" sotterranee dove scorrono rifiuti organici ormai radicati politicamente ed eticamente anche a livello religioso. Tnati auguri cari miei italiani, che il Vostro e mio voto portino alla luce le capacità dei Nostri governanti falliti e corrotti!!!

Anonimo ha detto...

Siamo sconcertati per la situazione italiana della prostituzione dove a Sinisi esprime ogni esperienza di corruzione e di uso improprio della "Donna" a discapito del rispetto umano ed etico...ma dove sta la Chiesa??? ...se mpre assente a pensare all'arte di istruire in modo corrotto giovani...uomini e donne.
E le anime?? umane e non che educazione avranno, che esempio ne hanno da questa umani tà corrotta ed irrecuperabile? A voi la soluzione...e che la Chiesa muova il culo dalle poltronne rosse!!!

Anonimo ha detto...

Che ne facciampo di un paese come Sinise che invece di valutare e rivalutare le possibili strutture tese al recupero di finalità sane e ben organizzate?...no!! M la prostituzione prolifera e lo stato dove sta?...Denaro potere...punto!! Che società di mmerda!!!

Giudizio divino ha detto...

Secondo me ti droghi o sei un bot, in entrambi i casi qualsiasi post successivo simile a questi sarà brutalmente soppresso

Anonimo ha detto...

Riguardo al divino credo che lei ne sappia ben poco, attenzione a scambiare pan per focaccia...tutto è chiaro comunque,,,per lei la democrazia non è un valore da tenere in considerazione...a lei la scelta...!!!

Anonimo ha detto...

Ah...dimenticavo, si lkegga i vangeli apocrifi ed in particolare i vangeli di Giuda...arricchirà la sua cultura sociale e personale...e BUON LAVORO!!!

Rik ha detto...

evidentemente non sei un bot, ma non riesco a capire il senso delle tue risposte e cosa c'entrino con l'argomento del post.
Trovo che la democrazia (intesa come forma di governo) sia proprio una pessima forma di governo, se invece il riferimento alla democrazia era dovuto al fatto che avrei cancellato i commenti era riferito al fatto che non c'entravano con l'argomento del post.
Comunque non riesco a capire cosa intendi nei commenti, e sicuramente sarebbe carino identificarsi, anche solo con un nickname.